La leadership per l’eccellenza

6 aprile 2018
01fig01

Le persone non possono essere gestite. Gli inventari possono essere gestiti, ma le persone devono essere guidate.
(Ross Perot)

Sempre più spesso, nelle diverse organizzazioni con le quali collaboro, mi capita di ascoltare le storie delle persone: obiettivi non condivisi, ruoli non chiari, potere decisionale gelosamente custodito ai vertici.

Come fare quindi per diventare performanti?

Le organizzazioni altamente performanti sono imprese che continuano a produrre nel tempo risultati di rilievo con il massimo livello di soddisfazione e di impegno al successo da parte delle persone coinvolte.

Il modello HPO Scores significa Organizzazione Altamente performante (Highly Performing Organization) mentre Scores è un acronimo che sintetizza i sei elementi che contraddistinguono questo tipo di organizzazioni:

  • S=Shared Information and Open Communication: la condivisione delle informazioni e la libertà delle comunicazioni creano fiducia e incoraggiano i collaboratori. Sapere è potere: le informazioni, quindi, sono potere e quanto più sono disponibili, tanto più le persone sono in grado di assumere decisioni in linea con obiettivi e valori organizzativi.
  • C= Compelling Vision : la visione coinvolgente stabilisce lo scopo e il quadro del futuro.
  • O=Ongoign Learning: le organizzazioni altamente performanti operano costantemente per migliorare le proprie capacità attraverso sistemi di apprendimento, accumulano capitale di conoscenza e lo trasferiscono a tutti i loro membri.
  • Relentless Focus on Customer Results: attenzione costante ai risultati relativi al cliente. Conoscono il cliente e valutano i propri risultati. Lo fanno dal punto di vista del cliente.
  • E= Enegizing Systems and Structures: i sistemi, le strutture sono finalizzati a sostenere la visione, gli obiettivi e la direzione strategica, creando condizioni che facilitano il lavoro.
  • S= Shared Power and High Involvement: condivisione del potere e coinvolgimento. Nelle organizzazioni performanti il potere è condiviso e dsitribuito in ogni sua parte. Domina uno stile di vita improntato alla partecipazione, alla collaborazione e al lavoro di squadra.

Se l’organizzazione performante è la meta, la Leadership è il motore. Le organizzazioni che funzionano non si basano sulla creazione di un grande leader carismatico, ma sulla costruzione di una visione coinvolgente capace di sopravvivere al leader stesso. Il leader che stabilisce la visione assume l’atteggiamento del servant leader, il leader a servizio degli altri.

Tutti possono rendere al massimo, tu devi solo capire da dove vengono e andare loro incontro proprio li.

Blanchard K., La Leadership per l’eccellenza, Sperling & Kupfer, 2007

You Might Also Like